Food & Wine

Puccio Basile e il suo “Messenion in Feluca” per valorizzare Messina

Un progetto condotto in solitaria per la valorizzazione della propria città, Messina. È l’intuizione di Puccio Basile, bartender messinese di professione e per passione, che del suo lavoro fa l’eccellenza. Nome noto non soltanto per i suoi ricercati cocktail e per la simpatia che lo caratterizza, ma anche nel panorama musicale messinese per essere la voce dei Mustang n°5, nati in un bar con la voglia di fare musica. Un cocktail “post-pandemia” facile da realizzare da tutti i barman locali per superare il bug economico che il Covid-19 ha inevitabilmente generato.

Alla domanda “Come si può aiutare un barman realizzando un drink con 2 prodotti a Messina?” Puccio risponde: «Valorizzando la città, che sta passando un periodo particolare. Insieme alla Serie C, forse ci riusciamo!» – ci dice con il suo immenso, consueto entusiasmo e svelandoci persino la ricetta del suo capolavoro di cui riportiamo soltanto gli ingredienti esclusivamente messinesi: granita limone, ghiaccio, limone Messenion e birra Feluca. Infine, l’immancabile tocco da Maestro: una affumicatura allo zenzero. Un balloon da vino e… il “gioco” è fatto!

«Il cocktail è molto coraggioso, un buon corroborante, fa digerire con la granita limone e può essere un buon pre dinner. Inoltre, può accompagnare il pasto, una buona pizza». Parola dell’esperto. E di Puccio potete fidarvi! Lui che, dietro il balcone, da anni crea miscele uniche e personalizzate con scanzonata professionalità e disinvoltura. «Come vari generi musicali convivono da anni, tutti e due (birra Feluca e Messenion, ndr.) possono coesistere. Bisogna aiutare i locali e un cocktail può aiutare ad incrementare il fatturato. Feluca ricorda la risacca del mare. Hanno cercato di fare una birra belga a Messina – spiega – e Messenion è un buon prodotto intermedio, un gin».

Curiosi di assaggiarlo? Lo trovate sul Viale Europa, all’Hops Bar, realizzato personalmente dal suo ideatore. Entusiastiche le parole di Puccio Basile: «Mi è piaciuto creare un cocktail nuovo, dato dall’incontro di due prodotti tipici locali».

Messenion, il london dry gin tutto messinese nato il 21 dicembre 2020 dall’amore per la propria terra, giunge alla sua seconda distillazione. Messenion rievoca l’antico nome della città di Messina con l’etichetta che richiama il dio Nettuno, disegnata dal messinese Lelio Bonaccorso noto a livello internazionale.

Di poco più “giovane” (2019) la birra Feluca porta il nome della tradizionale imbarcazione che, da secoli, viene utilizzata nello Stretto di Messina per la pesca del pesce spada. Una Blanche Belga ad alta fermentazione con i suoi 5,5 %vol e con frumento senza malto.

Articoli correlati

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: