CulturaMusica

“Trent’anni di musica ribelle a Catania”

Nella Biblioteca Vincenzo Bellini di Catania, un interessante momento di condivisione che ha avuto come oggetto il libro di Davide Spampinato: “Trent’anni di musica ribelle a Catania” (e della seconda pubblicazione: “Il rock catanese in tre righe e due parole”), in occasione del “Maggio dei Libri”, campagna promozionale sostenuta dal Centro per il Libro e la Lettura e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.
Moderati dall’artista Davide Gianmaria Aricò, sono intervenuti l’autore, l’editore di Akkuaria Vera Ambra, il prof. Dario Consoli e il musicista Paolo Miano. Dialogando assieme essi hanno trattato la cronologia degli eventi, i personaggi e i fattori storici, politici e sociali che hanno caratterizzato l’epoca che va dagli anni ’70 fino alla fine degli anni ’90, e che hanno favorito l’esplosione di quel fenomeno musicale, che ha rotto gli argini regionali, assumendo rilievo nazionale ed internazionale. Presenti nel pubblico, molti dei protagonisti dell’epoca ed anche alcuni rappresentanti delle nuove leve musicali catanesi. Simbolicamente un passato oramai lontano, ma ancora vivo nei cuori dei catanesi, lascia il testimone alle nuove generazioni che continuano a comporre musica propria e che, fra mille difficoltà, battagliano per la ricerca di nuovi spazi per condividerla.

Articoli correlati

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: