Sociale

Catania: “Mogol e le grandi emozioni di Battisti” per l’inclusione

L’incontro tra musica e solidarietà è stabilito: il 15 dicembre Catania sarà protagonista del concerto- solidale “Mogol e le grandi emozioni di Battisti”. La serata-evento è stata presentata pochi giorni fa durante una conferenza stampa che ha visto protagonisti le associazioni Attivismo Civico, Le ali di Ele, Andos e i rispettivi legali rappresentanti Franco D’Amore, Caterina Tripi e Gaetana Di Caro. Valorizzazione le diversità e promuovere l’inclusione sono stati i punti cardine dell’incontro che si è tenuto lo scorso 12 agosto. Promotore dell’iniziativa solidale Marco Forzese, legato al Maestro Mogol da una trentennale amicizia. Una data che segna la presentazione di una proposta di legge a tutela dei disabili e le loro famiglie.

“È a loro che, oltre al Maestro Mogol e a Gianmarco, rivolgo il mio personale ringraziamento – ha dichiarato Forzese – consapevole di quanto sia impegnativo allestire un evento di questo genere ad ingresso gratuito. Per l’organizzazione ci siamo affidati ad un promoter di consolidata esperienza come Peppe Truscia, il quale guida con mano sicura la “Eventi Olimpo”, ma non posso trascurare la struttura che ci ha dato accoglienza, “Costa del sole”, grazie ai buoni uffici del titolare, Salvo Mannino. E, poi, non sfugge il ruolo della stampa, considerata la rilevante presenza di rappresentanti del mondo della comunicazione intervenuti in un’afosa mattinata di agosto, perché capaci di comprendere il significato della manifestazione programmata per il prossimo 15 dicembre a Catania, un riflettore che si accende sul mondo della disabilità, assai caro non solo a noi promotori, ma anche al Maestro Mogol, sempre pronto a sposare cause che abbiano attinenza con la solidarietà. E di questo, lasciatemelo dire, gli sono fortemente grato sia a titolo personale che a nome di tutti coloro che potranno beneficiare della proposta di legge che presenteremo proprio in occasione dell’evento di Catania, destinata a garantire una maggiore tutela ai disabili ed alle loro famiglie, un’iniziativa legislativa che, ne sono certo, raccoglierà consensi da tutte le fazioni politiche.»

Al tavolo dei relatori anche Sandro Vergato, cabarettista di successo, e Ludovica Leotta, cantante di talento e già allieva del Centro europeo di Toscolano (CET l’accademia di musica fondata dallo stesso Mogol, i quali presenteranno l’evento del prossimo 15 dicembre, che vedrà paladino del sociale “il più grande poeta del Novecento” affiancato dall’interpretazione perfetta di Gianmarco Carroccia, ex alunno del Cet. La scuola di Mogol negli anni si è dedicata alla promozione di uno stile di vita sano improntato sulla prevenzione e alla valorizzazione delle diversità, come ha sottolineato il Maestro.

Foto di Luigi Saitta

Articoli correlati

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: