Messina

Pnrr: Santa Lucia del Mela primo in Sicilia tra i progetti finanziati

Sono estremamente orgoglioso del risultato ottenuto per la comunità di Santa Lucia del Mela che è stata riconosciuta tra i primi borghi d’Italia e il primo in Sicilia meritevole di valorizzazione in cui si incontreranno storia, arte sacra basandosi su nuove forme collaborative tra amministrazione e cittadini“. A dirlo il sindaco di Santa Lucia del Mela, Matteo Sciotto. È entusiasta il Primo cittadino, dopo aver appreso che il progetto del suo comune è stato il primo ad essere finanziato con i Fondi del Pnrr. “Il progetto – prosegue Sciotto – finanziato con  1.600.000 euro, oltre risorse aggiuntive per finanziare nuove imprese, è il frutto di una sintesi di oltre 37 proposte di partenariato espressione del territorio che sono riuscite a dimostrare la coesione sociale per raggiungere l’obiettivo comune di offrire ai nostri giovani l’opportunità di restare grazie alla creazione di imprese su temi dell’economia circolare, della transizione ecologica e della digitalizzazione. Ripartendo però, dalla memoria storica degli anziani della comunità, dal patrimonio architettonico, dall’economia rurale, dagli elementi del paesaggio, alla cultura e tradizioni. Un progetto straordinario che renderà il borgo meta di un turismo slow, sostenibile con prodotti a Km zero, meta turistica organizzata che valorizzi le risorse materiali e immateriali del luogo. Tutto questo capitalizzando il sistema di rete territoriale coeso, espressione di un associazionistico socio-culturale attivo unito ad una vocazione artigianale e rurale,  che dimostra l’esistenza di talenti e competenze inespresse e una forte spinta di innovazione culturale e sociale nella gestione di spazi e immobili pubblici che costituiscono luoghi fortemente identitari, non solo legati al protagonismo giovanile, ma anche a carattere intergenerazionale”.
Il mio ringraziamento – prosegue Sciotto – oltre agli uffici comunali ed al responsabile dell’Ufficio Tecnico, Letterio Lipari, va in particolare a Carlotta Previti anch’essa partner di progetto, che ha messo a disposizione del comune di Santa Lucia del Mela la sua esperienza e professionalità grazie alla quale il comune si è classificato tra i primi 35 in Italia su oltre 1595 proposte e il primo progetto in Sicilia delle proposte presentate non in forma aggregata tra comuni”.Il Bando Attrattività dei Borghi Storici ha rappresentato il primo banco di prova sulle risorse del  Pnrr per i piccoli comuni – dichiara Carlotta Previti – e sono felice che la scommessa sia stata vinta dal comune di Santa Lucia del Mela a cui sono particolarmente legata. Si è classificato primo  nell’ambito del Pnrr M1C3 – Intervento 2.1 – attrattività dei borghi storici progetto locale di rigenerazione culturale e sociale.
Il Ministero della Cultura ha premiato l’innovatività della proposta di trasformare il patrimonio di edifici religiosi, piazze, balconate, sottopassi storici e palazzi nobiliari del Borgo di Santa Lucia che saranno restaurati e rifunzionalizzati in spazi d’atelier di artisti emergenti e/o affermati per la realizzazione di installazioni/performance/mostre artistiche legate al tema della sostenibilità ambientale. Saranno finanziate  nuove imprese (new-co) sull’arte del riciclo creativo combinando l’uso delle tecniche degli antichi mestieri rinnovate dalla creatività e originalità delle nuove tendenze contemporanee dei Designer fra tecnologia, tradizione e innovazione. Si punterà anche a iniziative sull’enogastronomia di eccellenza del territorio”.

Articoli correlati

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: