Spettacoli

Tutto pronto per il Festival di Sanremo 2024

Non sarà Jannik Sinner ma Russell Crowe “il Gladiatore” della74esima edizione del Festival di Sanremo 2024 (6-10 febbraio) con un’unica certezza Amadeus. Sarà ancora lui a tenere il timone per la quinta volta della Kermesse ligure, affiancato in ogni serata da co-conduttori e conduttrici.  A inaugurare il Festival sarà  

Marco Mengoni, vincitore nel 2023 con Due Vite che torna, oltre a indossare i panni del padrone di casa, per rispettare la tradizione inaugurata da Amadeus, cioè aprire la manifestazione con l’artista che ha vinto l’edizione precedente. Così hanno fatto Mahmood e Blanco nel (2022), i Maneskin nel 2021 e Diodato nel 2020.  Mercoledì toccherà a Giorgia, in gara lo scorso anno classificandosi al sesto posto con la canzone Parole dette male. Giovedì sarà la volta di Teresa Mannino e venerdì di Lorella Cuccarini. “Ciuri” così chiama Amadeus l’amico Fiorello, affiancherà il conduttore nella lunga serata conclusiva. Trenta artisti in gara, tre dei quali provenienti da Sanremo Giovani (Clara, i Santi Francesi e i Bnkr44), saliranno sul palco floreale, l’orchidea e dai suoi petali tra giochi di specchi e trasparenze, che porta ancora una volta la firma Gaetano e Maria Chiara Castelli, presentando i loro inediti con duetti e Cover nella serata di Venerdì . Chi sono i Big. Fiorella Mannoia, Geolier, Dargen D’Amico, Emma, Fred De Palma, Angelina Mango, La Sad, Diodato, Il Tre, Renga e Nek, Sangiovanni, Alfa, Il volo, Alessandra Amoroso, Gazzelle, Negramaro, Irama, Rose Villain, Mahmood, Loredana Bertè, The Kolors, Big Mama, Ghali, Annalisa, Mr. Rain, Maninni e Ricchi e Poveri più i tre artisti da Sanremo giovani: Santi Francesi, Clara, Bnkr44. Tutti i cantanti saranno accompagnati dall’Orchestra del Festival, musicisti in parte scelti dalla Rai e  dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo e dai vocalist. Tanti gli ospiti nazionali e internazionali a esibirsi nell’iconico teatro Ariston, da Giovanni Allevi, John Travolta (mercoledì sera) Russell Crowe ed Eros Ramazzotti (giovedì sera), l’ambasciatore della danza, Roberto Bolle e Gigliola Cinquetti (sabato sera) che ritorna a Sanremo a sessant’anni da quel 1964 che la vide vincitrice. Al termine delle performance musicali ci sarà poi uno speciale “Dopofestival” con Fiorello e “Viva Rai2” che dal Glass Box di fronte all’Ariston con ironia frizzante commenterà la serata con le sensazioni a caldo dei cantanti in gara, interviste e retroscena dalla Città dei Fiori per ascoltare in diretta la musica ed entrare nel cuore, raccontare e vivere minuto per minuto le emozioni e le curiosità dell’evento musicale dell’anno, e non solo. Continua il progetto Tra Palco e Città, che vedrà tante iniziative esterne al Teatro Ariston che si concretizzeranno con collegamenti all’interno del Festival, dal Palco di Piazza Colombo e dalla Costa “Smeralda” in rada a Sanremo. In piazza Colombo si esibiranno Lazza martedì 6 febbraio, Rosa Chemical mercoledì 7, Paola & Chiara giovedì 8, Arisa venerdì 9, Tananai sabato 10. Sulla nave MSC Costa Smeralda ormeggiata al largo di Sanremo ci saranno, il rapper rivelazione del 2023, Tedua (martedì 6 febbraio), Bob Sinclar (mercoledì 7), Bresh (giovedì 8) Gigi D’Agostino (venerdì), Tedua (sabato 10). Sanremo si animerà con altre iniziative collaterali. Dal 6 al 10 febbraio Piazza Borea D’Olmo diventa Piazza della Musica. Uno spazio di confronto dedicato a incontri con autori, editori, artisti, produttori, giornalisti e pubblico. Con i Caffè d’autore si raccontano i libri legati alla storia della musica italiana. Il 7 febbraio La Musica è un lampo di Stefano Senardi, che parlerà del suo libro con Diodato, in gara al Festival. L’8 Marco Rettani e Nico Donvito presentano il loro Ho vinto il Festival di Sanremo (la Bussola), mentre venerdì 9 Paolo Jannacci sarà protagonista di un incontro dedicato al padre Enzo Jannacci. Chiude il ciclo di appuntamenti La scatola magica di Sanremo di Walter Vacchino e Luca Ammirati.

Articoli correlati

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: