Food & Wine

L’estate di Marzamemi si accende con Cantina Ramaddini

Potremmo definirla l’estate magica di Marzamemi, dopo la sfilata d’Alta Moda di Dolce e Gabbana che ha portato nel cuore di questo piccolo e poetico borgo marinaro i volti più noti di Hollywood, sembra che il flusso di visitatori sia destinato ad aumentare.  

Complici le suggestive spiagge dorate e i paesaggi naturali mozzafiato, risulta essere una delle mete più ambite delle vacanze made in Sicily. Qui è possibile lasciarsi alle spalle il frenetico ticchettio delle lancette per venire cullati dal rumore delle onde, dal battito delle fronde degli alberi nelle vicine riserve naturali o dal crepitio della terra in un’amena passeggiata in vigna.  

A poca distanza dal piccolo borgo di pescatori, nel cuore della Val di Noto nel Sud Est siciliano, sorge Cantina Ramaddini

Nata nel 2003 dal desiderio e la tenacia di Carlo Scollo e Francesco Ristuccia ha saputo negli anni diventare un punto di riferimento per gli appassionati di vino, di storia e di tradizioni.  

Siamo in Contrada Lettiera a Marzamemi, qui al calar del sole quando il tramonto colora di diverse sfumature il cielo e le onde si riposano sulla riva del mare si accende l’Estate siciliana con un giusto mix tra natura e divertimento: gli aperitivi in vigna 𝗪𝗵𝘆 𝗻𝗼𝘁? 𝗪𝗜𝗡𝗘 𝗡𝗢𝗧?  

Una formula proposta dalla Cantina già da luglio e che continuerà per tutti i mercoledì di agosto dalle 19.00 alle 22.,00. Accompagnati dalle musiche selezionate dal dj Mariantonietta Firrincieli si potranno assaporare i sapori della tradizione gastronomica accompagnati dai vini di quella che gli antichi greci chiamavano la “terra abbondante di vino”. Mentre gli amanti dell’arte potranno lasciarsi accarezzare l’anima dall’ultima collezione d’arte di Melissa VallejosCorpi come fiumi”. La mostra inaugurata, alla presenza dell’artista, giorno 29 luglio alle 19.30 rimarrà aperta al pubblico fino al 29 agosto. L’artista argentina, che dell’Italia ha fatto la sua patria artistica, proporrà attraverso le sue opere il suo pensiero indicibile sul corpo, sul suo istinto, sulla sua natura. Una mostra intima, perché guarda dentro, dove prima della materia e delle funzioni c’è uno slancio vitale impossibile da cogliere a parole, difficile da rappresentare se non nella concitazione magistrale di linee e colori dell’artista che esprimono tutto. 

Un’estate all’insegna del divertimento, del gusto ma soprattutto di vini che esprimono il carattere di un territorio unico come questo. I venti ettari di vigna coltivati a: Nero d’Avola, Syrah, Catarratto, Grillo, Moscato Bianco esprimono le peculiarità del loro terroir. Bagnati dalla salsedine trasportata dal vento, laddove il Mediterraneo incontra lo Ionio, e nutriti da un terreno calcareo che nasconde un sottostrato di lave dovute alla presenza di vulcani nella zona regalano vini con altissime qualità organolettiche e dagli aromi particolari.  

Guardare il cielo, durante una sera d’estate, è quantomeno suggestivo; farlo brindando con un calice di vino e una proposta gastronomica ricca è un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita perché come diceva qualcuno “Il vino è poesia imbottigliata”. 

All’indirizzo https://www.feudoramaddini.com/degustazioni/ è possibile scoprire le 4 alternative che Cantina Ramaddini propone ai suoi clienti. 

Per ulteriori info su qualsiasi evento o per prenotare è possibile sia inviare un’email all’indirizzo ospitalita@ramaddini.com, che chiamare il numero 0931 1847100. 

Articoli correlati

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: